Dipendenze ai nuovi media

L’evoluzione tecnologica conosciuta dai nuovi media ha comportato un’influenza sulle modalità di comunicazione nonché sulla relazione degli utilizzatori con essi. La comunità scientifica non ha ancora trovato un consenso concernente la nozione di “dipendenza” associata ai nuovi media. Per il momento, infatti, questa non è stata inserita nella quinta versione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-V). Tuttavia, si osserva l’esistenza di un utilizzo problematico dei nuovi media, con conseguenze fisiche, psicologiche e sociali importanti e invalidanti.

Familiari e professionisti sono sempre più confrontati con situazioni problematiche difficili da gestire e che richiedono dunque l’intervento ed il sostegno di strutture e professionisti specializzati in quest’ambito. Infodrog vuole agevolare la ricerca di tali strutture introducendo un campo specifico nella “Banca dati Infodrog delle offerte d’aiuto nell’ambito delle dipendenze in Svizzera”, aggiungendo quindi in quest’ultima quelle che sempre più frequentemente vengono chiamate le “dipendenze senza sostanza”, altro aspetto della diversità nell’ambito delle dipendenze.

Bibliografia (ita/fra/ted)