Cercare

Riduzione del danno

La riduzione del danno completa la politica svizzera in materia di droghe dalla metà degli anni 1980 quale quarto pilastro. Nel 2008 è stata integrata alla Legge federale sugli stupefacenti (LStup). La riduzione del danno comprende le strategie e le misure volte a ridurre gli effetti negativi del consumo di droghe, sui consumatori e sulla società. Con la Strategia nazionale Dipendenze, la Confederazione intende estendere questo approccio a tutte le forme di dipendenza, consumo di tabacco e dipendenze comportamentali comprese, e, se necessario, ad adattare gli approcci ai nuovi modelli di consumo.

Il compito principale della riduzione del danno è quello di sostenere le persone che si trovano in una fase acuta di consumo o di dipendenza. La gamma delle offerte comprende centri d'accoglienza a bassa soglia, alloggi d'urgenza e con sostegno abitativo, progetti lavorativi e lavoro sociale di prossimità. All'inizio degli anni 2000, sono stati realizzati progetti nel contesto ricreativo notturno con presenza in loco e possibilità di drug checking. L'accesso a bassa soglia alle offerte consente un intervento rapido e non burocratico volto a stabilizzare la salute fisica e mentale nonché la situazione sociale dei consumatori, a promuovere il safer use e a ridurre il consumo di sostanze. A livello societale, le offerte di riduzione del danno contribuiscono a decongestionare lo spazio pubblico, prevenendo la creazione di scene aperte e la diffusione di malattie trasmissibili.

Infodrog è responsabile a livello nazionale della riduzione del danno e sostiene la Confederazione, i Cantoni, le città nonché l'ambito professionale nel consolidamento e nello sviluppo delle offerte.

Analisi della situazione

Nell'ambito dell'obiettivo strategico dell'Ufficio federale di sanità pubblica che intende promuovere l'estensione della riduzione del danno a tutte le forme di dipendenza, Infodrog ha condotto nel 2018 un'inchiesta presso Cantoni e comuni (principalmente i capoluoghi e i più grandi centri) al fine di ottenere una panoramica aggiornata delle offerte di riduzione del danno in Svizzera, conoscere il bisogno di sostegno e valutare l'attitudine dei decisori cantonali e locali nei confronti di un'espansione degli approcci di riduzione del danno.

Monitoraggio dei locali di accoglienza e di consumo

I centri a bassa soglia offrono ai consumatori di droghe che non vogliono o non possono rinunciare al consumo di sostanze illegali, un aiuto alla sopravvivenza e consulenza. Nelle sale di iniezione e di inalazione questi possono consumare, in presenza di personale specializzato e in condizioni igieniche idonee, le sostanze illegali in loro possesso. Infodrog si occupa dal 2016 di monitorare annualmente il consumo delle sostanze consumate all'interno di questi locali, presenti nella Svizzera tedesca e in Romandia.

Norme per i centri a bassa soglia con possibilità di consumo

Infodrog ha sviluppato, in collaborazione con il gruppo di esperti dei centri a bassa soglia del Fachverband Sucht, delle norme per i centri a bassa soglia in cui è previsto un locale destinato al consumo di sostanze.

Distributori automatici di siringhe

Anche i distributori automatici di siringhe figurano nella banca dati Indexdipendenze.ch e possono quindi essere localizzati.

Drug checking

Le offerte di drug checking costituiscono delle misure di riduzione del danno e sono rivolte ai consumatori di sostanze psicoattive. Infodrog sviluppa delle norme nazionali per il drug checking, in collaborazione con degli esperti e mette a disposizione uno strumento online con le allerte sulle sostanze analizzate.

 

Vitta notturna e consumo ricreativo di droghe

Infodrog fornisce conoscenze di base e strumenti per la prevenzione e la riduzione del danno destinati ai consumatori ricreativi di droghe, sensibilizza e mette in rete gli attori principali attivi in vari ambiti e supporta i servizi specializzati e le autorità nello sviluppo di offerte specifiche.

Internazionale

Infodrog è impegnata nella riattivazione della rete europea «EuroHRN» ed è corresponsabile della realizzazione della 4a conferenza europea per la riduzione del danno. Infodrog è inoltre membro del gruppo di esperti dell'EMCDDA che studia l'importanza della raccolta dei dati nei locali di consumo in Europa nell'intento di migliorare la comprensione della situazione locale, nazionale ed europea della droga.

Documenti

Links

Inizio della pagina

Infodrog

Centrale nazionale di coordinamento
delle dipendenze

Eigerplatz 5
Casella postale
3000 Berna 14

+41 (0)31 376 04 01