Cercare

Coronavirus: attualità e informazioni

I centri di accoglienza a bassa soglia hanno ridotto la loro offerta. Un elenco costantemente aggiornato fornisce informazioni sulle restrizioni.

Da metà aprile 2020 a fine maggio 2020, Infodrog, in collaborazione con diversi servizi specializzati, ha interrogato i consumatori di sostanze ricreative sugli effetti della pandemia COVID 19 sul loro comportamento di consumo e sul mercato illegale delle sostanze. Il sondaggio mostra che l'influenza di COVID-19 sembra essere stata notevolmente inferiore a quanto si temeva a metà marzo. Ulteriori informazioni nel rapporto finale del sondaggio.

  Rapporto in francese
  Rapporto in tedesco

Grazie all’immensa generosità di cui hanno dato prova la popolazione svizzera, la Catena della Solidarietà e alcune imprese, la Croce Rossa Svizzera può prolungare di tre mesi il suo dispositivo di aiuti immediati completandolo con buoni di acquisto Coop.

  Comunicato stampa

Infodrog è stata incaricata dalla Task Force Dipendenze e COVID-19 di formare un gruppo di lavoro «Riduzione del danno e COVID-19». Gli obiettivi del gruppo di lavoro sono: identificare le sfide centrali per le offerte di riduzione del danno, sviluppare approcci di soluzioni, elaborare esempi di buone pratiche e metterli a disposizione in forma scritta.

Attraverso la pagina informativa di CURAVIVA Svizzera, i responsabili degli istituti e gli specialisti hanno accesso ai rapporti aggiornati delle autorità, nonché a utili strumenti di lavoro e a esempi di best practice.

Tutte le offerte di Drug Checking in Svizzera sono di nuovo aperte. Tuttavia, si applicano condizioni d'accesso speciali.

Inizio della pagina

Infodrog

Centrale nazionale di coordinamento
delle dipendenze

Eigerplatz 5
3007 Berna

+41 (0)31 376 04 01