Cercare

Coordinamento

Infodrog promuove la condivisione, la cooperazione e le sinergie tra gli attori dell’ambito delle dipendenze.

In qualità di centrale nazionale di coordinamento, Infodrog appoggia e incoraggia la cooperazione a livello svizzero e internazionale nel settore delle dipendenze. A questo scopo organizza congressi, dirige gruppi di esperte e di esperti, partecipa a varie commissioni e promuove un impiego mirato e efficiente delle risorse, dei prodotti e dei modelli di buona prassi che sono stati messi a punto finora in questo ambito.

Questa cooperazione – fondata sulla Strategia nazionale Dipendenze, la Strategia nazionale sulla prevenzione delle malattie non trasmissibili (MNT) 2017-2024 e le misure dell’UFSP per la promozione della salute psichica – si dispiega su diversi fronti, che vanno dall’accompagnamento delle persone con problemi di dipendenza alla salute pubblica in generale, dalla socialità alle cure di primo livello.

Congressi

Pianificando e organizzando convegni specializzati a livello regionale, nazionale o internazionale, Infodrog incoraggia gli scambi e la moltiplicazione degli approcci – innovativi o già confermati – nell’ambito delle dipendenze.

Gli incontri sono pianificati e organizzati in collaborazione con interlocutrici e interlocutori attivi a livello regionale e a livello nazionale. Questi gli obiettivi:

  • sostenere gli attori del settore;
  • individuare e incoraggiare a livello nazionale i progetti (locali) che hanno dato buoni risultati;
  • migliorare la cooperazione fra tutti i gruppi professionali che si occupano di persone con problemi di dipendenza;
  • favorire la condivisione e il trasferimento di conoscenze su temi legati alle dipendenze;
  • promuovere le buone prassi di cooperazione.

Gruppi di esperti

Infodrog coordina e dirige diversi gruppi di esperte e di esperti, incoraggiando in tal modo lo scambio al di là dei confini regionali o nazionali. Per sviluppare progetti solidi occorrono il supporto e l’esperienza di persone provenienti da più discipline e con legami istituzionali, regionali e linguistici diversi.

Ogni gruppo di esperte e di esperti ha funzioni diverse: condivisione di conoscenze, consultazione, pilotaggio, collaborazione nell’ambito di progetti e di pubblicazioni di Infodrog.

“Coordination nationale”

Sotto il titolo “Coordination nationale”, Infodrog organizza a livello nazionale incontri di vario genere per chi, in diversi ambiti, si occupa di persone con problemi di dipendenze. Scopo di questi incontri è facilitare la condivisione professionale al di là dei confini linguistici. I partner sono diversi gruppi specializzati di associazioni svizzere attive nell’ambito delle dipendenze.

Coordinamento di una campagna intercantonale di prevenzione dal consumo di sigarette elettroniche (vaping)

Diversi Cantoni germanofoni si sono uniti per realizzare alcuni video da diffondere sui social nell’ambito di campagne di prevenzione dal consumo di sigarette elettroniche (vaping). I video sono rivolti alla fascia più giovane della popolazione, ossia bambini e adolescenti, confrontati per la prima volta a questo tipo di prodotti. Il messaggio trasmesso da questi video è breve e facile da capire. L’obiettivo è spingere i giovani a partecipare al quiz sulle sigarette elettroniche pubblicato sul sito feel-ok.ch. Nel corso dell’autunno 2023 i Cantoni diffonderanno ulteriormente questi video, via canali locali.

I Cantoni hanno incaricato Infodrog di coordinare il progetto, mentre l’elaborazione dei contenuti è stata affidata a Akzent Prävention und Suchttherapie (Lucerna).

Il progetto è interamente finanziato dai seguenti Cantoni: AG, BE, BL, BS, GR, LU, SG, SH, SO, ZH.

CoP / SuPo – Collaborazione tra l’ambito delle dipendenze e la polizia

Il gruppo di lavoro CoP / SuPo è pilotato assieme all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e riunisce rappresentanti della Federazione svizzera dei funzionari di polizia (FSFP), della Prevenzione svizzera della criminalità (PSC), della Conferenza dei delegati delle città ai problemi di dipendenza (CDCD), di associazioni attive nell’ambito delle dipendenze (GREA e Ticino Addiction) e di Infodrog.

L’obiettivo di questo gruppo di lavoro è coordinare, incoraggiare e consolidare nel tempo la collaborazione tra le istituzioni incaricate della repressione e quelle che si occupano dell’accompagnamento di persone con problemi di dipendenza, in particolare a livello di riduzione del danno. Infodrog organizza regolarmente convegni nazionali CoP / SuPo.

Organi

Agenda

Diverse Orte Congresso

Aktionswoche «Kinder von Eltern mit Suchterkrankung»

Veranstalter: Sucht Schweiz

Dauer: 11. – 17. März 2024

Hannover Congresso

19. Wissenschaftliches Gespräch der DG-Sucht: Chancen und Risiken der ICD-11 für Suchtmedizin und -forschung

Veranstalter: Deutsche Gesellschaft für Suchtforschung und Suchttherapie (DG-Sucht)

Dauer: 11. – 13. März 2024

News

Der Volkswille zur Einschränkung der Tabakwerbung muss respektiert werden

Das Volk hat sich in der Abstimmung vom Februar 2022 deutlich für einen umfassenden Kinder- und Jugendschutz vor Tabakwerbung entschieden. Inzwischen hat der Bundesrat dem Parlament einen Gesetzesvorschlag zur Umsetzung vorgelegt. Diesem wollen der Ständerat und die Kommission für Soziale Sicherheit und Gesundheit des Nationalrates (SGK-N) nicht folgen. Die Eidgenössische Kommission für Fragen zu Sucht und Prävention nichtübertragbarer Krankheiten EKSN ruft den Nationalrat auf, in der nächsten parlamentarischen Session korrigierend einzugreifen.

SuchtMagazin Nr. 1/2024 zu: Wohnen, Angebote, Institutio­nen

Obdachlosigkeit ist weitverbreitet, auch in Ländern wie der Schweiz und Deutschland. Die Wohnungslosigkeit ist für die betroffenen Personen selbst und für die Hilfesysteme eine grosse Herausforderung, wie gross diese konkret ist, welche Lösungsansätze und Unterstützungsangebote es gibt, sind die Fokusthemen dieser Ausgabe. Lesen Sie ausserdem spannende Beiträge zum «Housing-First»-Ansatz, zur Entwicklung der stationären Suchtherapie in der Schweiz sowie zur Notwendigkeit einer überregionalen Bedarfsplanung für zukünftige Suchthilfeangebote.

E-Dampfer helfen beim Rauchstopp, aber nicht unbedingt beim Nikotinstopp

E-Dampfer sind eine wirksame Hilfe, um mit dem Rauchen von Tabakzigaretten aufzuhören. Sie tragen aber nicht dazu bei, auch die Nikotin-Abhängigkeit zu verringern. Dies zeigen die Ergebnisse der weltweit grössten Studie zum Thema, die von einer schweizweiten interdisziplinären Forschungsgruppe unter Leitung der Universität Bern durchgeführt wurde.

Bisherige Veranstaltungen

Inizio della pagina

Infodrog

Centrale nazionale di coordinamento
delle dipendenze

Eigerplatz 5
3007 Berna

+41 (0)31 376 04 01